• Login | Contact Us: +39 3492128234

Area Club


Come caricare i vari tabacchi (prima parte)

Come caricare i vari tabacchi (prima parte)

Questo breve trattato su come caricare i vari tipi di tabacchi in circolazione è tratto dal famosissimo libro "Guìa illustrada del fumar en pipa" di Ramon Sampol Isern. Per caricare qualunque pipa com si deve, occorre tener presente l‘obiettivo: che il tabacco resti ripartito ben uniformemente all‘interno del fornello, senza che restino zone in cui esso sia più pressato rispetto ad altre; e che la carica sia, tanto all‘inizio della fumata come durante la stessa, correttamente compatta, il che significa che non deve esserlo nè troppo nè troppo poco, ma al punto giusto.
Questa è una delle condizioni che bisogna adempiere per una fumata decente. L‘altra è che la pipa sia perfettamente pulita.
Vediamo dunque il modo di ottenere questo grado di compressione uniforme e giusto. Bisogna chiarire che esso non è suscettibile di essere misurato in modo esatto, perchè è la sensibilità propria di ogni fumatore a determinare, poco più o poco meno, quando la pipa è stata caricata come si deve o se al contrario la carica deve essere rettificata.
Il modo di procedere è assai semplice, qualunque sia la classe di taglio del tabacco da usare, e dico questo perchè il procedimento può variare un pò a seconda che esso sia tagliato in una o in un‘altra maniera.

Prossimo articolo: Come caricare i vari tabacchi (seconda parte)